Una targa per il maresciallo Francesco Massarelli: ucciso durante una rapina nel 1977

Giovedì 14 Marzo - 08:00

La targa in marmo rosa in via san Pietro è stata scoperta alle 10.40 durante la cerimonia ufficiale presenziata dalle autorità con il capo della Polizia Franco Gabrielli. Poche righe, ma incisive, per ricordare il sacrificio del maresciallo Francesco Massarelli, 54 anni. Trento era una città tranquilla, quando quel 28 settembre del 1977, quattro banditi entrarono nella sede della Banca Nazionale del Lavoro armi in pugno. Un impiegato riuscì ad avvisare la Polizia e quando i banditi uscirono con degli ostaggi si trovarono di fronte la volante con a capo il maresciallo Francesco Massarelli. Massarelli abbassò il mitra e cercò di trattare per non mettere in pericolo gli ostaggi. Per tutta risposta Daniele Lattanzio lo colpì a morte con un proiettile in fronte. Due di loro, Giovanni Virdò e Renato Levrone, furono colpiti in pieno petto dalla raffica di mitra sparata da Antonino Calì.

La nostra Piattaforma multimediale

  • 19/09 ore: 19.41

LAVORO 7 P.58

  • 19/09 ore: 18.59

TELEGIORNALE TRENTINO - SERA

  • 19/09 ore: 14.30

MATTINO INSIEME

  • 19/09 ore: 12.59

TELEGIORNALE TRENTINO - POMERIGGIO

  • 19/09 ore: 09.00

MATTINO INSIEME

  • 19/09 ore: 06.58

RASSEGNA STAMPA TRENTINO

  • 18/09 ore: 20.43

MEETING

  • 18/09 ore: 20.27

TRENTINO TV ECONOMIA - EDIZIONE SERALE

  • 18/09 ore: 19.44

FRANZ E BEPI

  • 18/09 ore: 18.59

TELEGIORNALE TRENTINO - SERA