Pampeago. E' stata la violenta caduta sul manto ghiacciato a causare la morte di Massimiliano Cova

Domenica 12 Gennaio - 08:00

Sarebbe stato il violento impatto con il manto nevoso ghiacciato a causare la morte di Massimiliano Cova, lo sciatore di 39 anni di Parma, rimasto vittima di un fatale incidente mentre stava sciando sulle piste di Pampeago. A ritrovarlo, privo di sensi in fondo al tracciato è stata la fidanzata del 39enne, che assieme ai familiari stava percorrendo, poche centinaia di metri più indietro, la stessa pista, la nera "allenamento". A prestare i primi soccorsi sono stati gli uomini del soccorso piste della società degli impianti assieme alla polizia, mentre da Trento è stato fatto alzare l'elicottero dei vigili del fuoco, giunto sul posto in pochissimi minuti. Purtroppo per Massimiliano Cova non c'era è più nulla da fare. Inutili i tentativi da parte dei sanitari di rianimare il turista parmense, morto praticamente sul colpo.

La nostra Piattaforma multimediale