Escluso dal Consiglio, Bezzi chiede mezzo milione di euro

Venerdì 22 Maggio - 11:00

Giacomo Bezzi, ex consigliere provinciale, chiede i danni per l'esclusione dal consiglio provinciale. Dopo aver perso la battaglia legale per il riconteggio dei voti, Bezzi ora chiedere un risarcimento economico da più di mezzo milione di euro. La tesi è che l'Ufficio circoscrizionale della Provincia avrebbe illegittimamente omesso di conteggiare una scheda elettorale che riportava quel voto in più che sarebbe bastato a Bezzi per ottenere il seggio in Consiglio e che lo avrebbe tolto, fosse andata così, alla Lega. Bezzi ora chiede almeno soddisfazione economica presentando un conto da 539.197 euro ovvero 5 anni di mensilità a poco più di 5.000 euro più 40.000 euro di indennità di fine lavoro ed altri 70.000 e più euro di trattamento previdenziale. Quanto percepirebbe un consigliere entro la fine di una legislatura più 95.000 euro di spese legali.

La nostra Piattaforma multimediale