Assestamento di bilancio, un sub-emendamento di Fugatti induce le minoranze ad abbandonare l'aula.

Venerdì 31 Luglio - 08:00

Le minoranze abbandonano l'aula del Consiglio Provinciale, dopo la bagarre in sede di discussione di assestamento di bilancio in seguito alla decisione del Presidente Maurizio Fugatti di accantonare 213 milioni di euro di risorse provenienti dallo Stato. Un deposito destinato ad un fondo di Presidenza, deciso attraverso un sub-emendamento prossimo alla votazione. Un fondo che andrebbe ad aggiungersi a quello di riserva giÓ previsto, di 135 milioni. In pratica 350 milioni gestiti dal solo Presidente. Somme che quindi il Presidente potrebbe usare attraverso semplice delibera, senza passare per il Consiglio. Una decisione che ha indotto le minoranze ad un gesto tanto storico quanto eclatante per l'autonomia Trentina.

La nostra Piattaforma multimediale