Maxi esercitazione contro gli incendi

Mercoledì 15 Maggio - 12:35

Quasi 600 operatori mobilitati con mezzi di soccorso e tecnologie avanzate per quasi 24 ore di intervento su diversi fronti. Sabato 18 e domenica 19 maggio la Val di Fiemme ospiterà la più grande esercitazione antincendio boschivo che il Trentino abbia mai messo in campo. Un vero e proprio “stress test”, che avrà anche l’effetto di rafforzare la sinergia tra le diverse realtà che compongono il sistema di protezione civile del Trentino. Per garantire il normale svolgimento delle attività e la sicurezza delle persone, nel corso dell’esercitazione sarà vietato il decollo di parapendii dal Paion del Cermis e da Vetriolo Terme sulla Panarotta: i lanci da queste aree potrebbero infatti interferire con le attività di elicotteri e canadair. Saranno coinvolte tutte le strutture operative, grazie all’iniziativa del Dipartimento Protezione civile, foreste e fauna con la collaborazione della Federazione dei Vigili del fuoco volontari e del Comune di Cavalese, e che ha visto anche l’adesione del Dipartimento nazionale. Negli ultimi 10 anni, ben 296 incendi hanno interessato il patrimonio boschivo del Trentino (l’origine è dolosa nel 40% dei casi), in cui sono andati persi oltre 300 ettari. Circa la metà (pari a 159,7 ettari) sono stati inceneriti nel solo 2022, mentre nel 2023 sono andati persi quasi 26 ettari di bosco.

La nostra Piattaforma multimediale

  • 30/05 ore: 00.16

  • 30/05 ore: 00.15

  • 29/05 ore: 21.37

  • 29/05 ore: 21.27

  • 29/05 ore: 21.24

  • 29/05 ore: 20.16

  • 29/05 ore: 19.04

  • 29/05 ore: 19.03

  • 29/05 ore: 14.15

  • 29/05 ore: 12.56