Arrigo Castelli, il ricordo a 100 anni dalla nascita

Mercoledì 24 Novembre - 07:27

Il 22 Novembre 2021 avrebbe compiuto 100 anni. Una data importante come le sue rivoluzionarie invenzioni. Suo è lo strumento che registrò le voci degli astronauti della Missione Apollo 11 sbarcati per la prima volta sulla luna nel 1969. Ispirato e accompagnato dall'idea che l'invenzione dovesse essere alla portata di tutti e per tutti e soprattutto "easy to use", facile da usare (anche per un bambino), realizzò prodotti sempre più compatti abbattendo i costi Con lo stesso principio di registrazione Castelli progettò e brevettò in maniera pionieristica l'elettrocardiografo (scrivente su carta ), tanto da aggiudicarsi il titolo di Pioniere dell'Industria Trentina, titolo che gli è stato conferito dalla Confindustria di Trento. Per amore di sua moglie, Liliana Nava, conosciuta in Val di Non, decise di avviare la progettazione di elettrocardiografi costruendo la sua fabbrica a Cavareno, gioiello dell'Alta Val di Non. Affascinato dal territorio e dalla popolazione che lo accolse con grande gioia creò un indotto lavorativo importante che ha dato lavoro a molte persone, tra cui molte donne, su cui Castelli puntava molto, sostenendo che le componenti più piccole dei suoi apparecchi venissero assemblati meglio da mani femminili. Avveniristico, sempre sul campo, in mezzo ai lavoratori, tanto grande nelle sue intuizioni quanto semplice nei modi, ha scommesso sul territorio trentino trasformandolo in polo attrattivo tecnologico. Da qui sono partite le grandi spedizioni degli apparecchi medicali che hanno raggiunto gli ospedali di tutto il mondo. Ancora oggi, nonostante il progresso tecnologico, l'intuito e la progettazione di Castelli rimangono pionieristici e alla base degli apparecchi medicali con cui ha trascritto su carta, per primo, la morfologia del tracciato elettrocardiografico. Le due passioni di Arrigo, la registrazione magnetica su nastro, e la registrazione degli elettrocardiogrammi, hanno trovato una fortunata integrazione negli apparecchi per la registrazione di lungo periodo di un ECG (Holter). I 100.000 battiti cardiaci di una giornata di un paziente venivano registrati su uno pseudo magnetofono e riletti da un analogo dispositivo collegato ad uno schermo per la loro visualizzazione In occasione del suo centesimo compleanno, la Famiglia Castelli, in collaborazione con le istituzioni trentine e i luoghi della cultura trentina, avvieranno eventi-mostre interattive dedicate alle scuole, alle università e ai turisti, affinché la grandezza di Arrigo Castelli sia di esempio e stimolo alle nuove generazioni. Perché nonostante la sua scomparsa avvenuta nel 2007, i suoi apparecchi rappresentano da oltre 50 anni il segno dell'evoluzione e del progresso tecnologico e medicale nel mondo.

La nostra Piattaforma multimediale

  • 09/12 ore: 10.38

  • 09/12 ore: 07.21

  • 09/12 ore: 06.52

  • 09/12 ore: 06.40

  • 08/12 ore: 21.41

  • 08/12 ore: 20.31

  • 08/12 ore: 19.36

  • 08/12 ore: 18.47

  • 08/12 ore: 13.37

  • 08/12 ore: 12.58