Commercio di pellet, frode da 600mila euro

Venerdì 13 Maggio - 15:26

I funzionari del servizio antifrode dell'Agenzia delle accise di Trento hanno scoperto una frode dell'Iva nel commercio intracomunitario di pellet compiuta, tra il 2017 e il 2019, da due societÓ trentine e una veneta. L'evasione stimata si aggira sui 600.000 euro. Dall'attivitÓ investigativa Ŕ emerso che le societÓ trentine erano prive di struttura, di beni strumentali e intestate persone che non avevano capacitÓ, conoscenze per svolgere attivitÓ imprenditoriali. Si trattava di societÓ create "ad hoc" con lo scopo di acquistare pellet da Paesi comunitari, per poi rivenderli ad acquirenti nazionali a un prezzo pi¨ basso, in completa evasione dell'Iva, senza presentare dichiarazioni fiscali.

La nostra Piattaforma multimediale

  • 19/05 ore: 22.54

  • 19/05 ore: 22.10

  • 19/05 ore: 20.33

  • 19/05 ore: 19.47

  • 19/05 ore: 19.45

  • 19/05 ore: 18.50

  • 19/05 ore: 13.40

  • 19/05 ore: 12.58

  • 19/05 ore: 12.34

  • 19/05 ore: 10.57